“Arteteca ludoteche museali”, arte e gioco contro la povertà educativa

140

“Costruire la Comunità Educante a partire da una sperimentazione di spazi e metodi”.
E’ questo il titolo del convegno di apertura delle attività del progetto “Arteteca ludoteche museali” che si è svolto ieri nella la Casa delle Arti e dei Mestieri – Pio Monte della Misericordia di via dei Tribunali a Napoli.

Il progetto, promosso da una rete di soggetti con capofila CORA, in collaborazione con il Comune di Napoli – Assessorato alla scuola e all’istruzione, è stato selezionato da “CON I BAMBINI” – soggetto attuatore del “Fondo per il contrasto della Povertà Educativa Minorile”nell’ambito del Bando Prima Infanzia 0-6 anni.
Carla Capaldo, di Cora Napoli, responsabile del progetto.

Verranno realizzati due spazi permanenti di apprendimento e di gioco in altrettanti siti museali – il Pio Monte della Misericordia nel Centro storico di Napoli e l’Anfiteatro Campano e Museo dell’Antica Capua a Santa Maria Capua Vetere – per accogliere fino a 200 bambini 3/6 anni, cooperare con la scuola e la famiglia, interpretare lo straordinario patrimonio storico-artistico italiano come risorsa per lo sviluppo delle comunità e come opportunità per le generazioni più giovani e più fragili.
Ascoltiamo Carlo Borgomeo, presidente Fondazione con il Sud e con i Bambini.

Al convegno hanno preso parte anche Alessandro Pasca di Magliano, soprintendente del Pio Monte della Misericordia e Ida Gennarelli Direttore Museo dell’Antica Capua, Mitreo e Anfiteatro Campano.

SHARE