Campania, report Bankitalia 2018: prosegue la ripresa ma cervelli ancora in fuga

15

La Campania è una delle regioni italiane più pesantemente colpite dalla crisi avendo perso 15 punti di Pil tra il 2008 e il 2013 ma è anche quella che ha dimostrato il maggior dinamismo nella fase di ripresa con il recupero di oltre 4 punti percentuali di Prodotto interno lordo rispetto ai livelli pre-crisi: lo dicono i dati del Rapporto “L’economia della Campania” realizzato da Banca d’Italia e presentato questa mattina nella sede di via Cervantes dal direttore Antonio Cinque e dal responsabile della Divisione Analisi e ricerca economica territoriale, Paolo Emilio Mistrulli.

Un’analisi che evidenzia luci e ombre di una regione che seppur “resiliente” come sottolinea Cinque e ancora piuttosto distante dai dati registrati al Centro-Nord. I divari territoriali nel Paese rimangono ancora “ampi e diffusi” soprattutto per ciò che riguarda “le condizioni reddituali e la ricchezza delle famiglie campane, le maggiori difficoltà di accesso dei giovani al mercato del lavoro, la minore produttività delle imprese”.

SHARE