A Capodanno la tradizionale Marcia della Pace con il cardinale Sepe

16

Sono passati cinquant’anni da quando il beato papa Paolo VI istituì per il primo dell’anno la Giornata Mondiale della Pace. Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace, questo il tema del 2018 indetto da papa Francesco e celebrato, come consuetudine a Napoli dalla Comunità di Sant’Egidio con la Marcia che da Piazza del Gesù ha portato in Duomo i rappresentanti delle varie etnie e nazionalità presenti in tutto il territorio campano. Ascoltiamo il rappresentante della comunità, Marco Rossi.
Napoli, città di pace che vive ancora oggi nel suo ventre fenomeni allarmanti come il consolidarsi nell’anno appena trascorso della piaga della violenza di minori contro altri minori. Un problema verso il quale l’arcivescovo metropolita di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, ha lanciato un appello a tutti gli attori sociali, per porvi rimedio, nel corso del Te Deum, preghiera di ringraziamento per la fine dell’anno solare.

SHARE