Cilento crea la cravatta del Torino, insieme hanno 350 anni di storia

70

Insieme hanno tre secoli e mezzo di storia: il Torino, la squadra più fascinosa e grintosa d’Italia e la sartoria Cilento, che veste l’eleganza con le sete e i tessuti pregiati dall’epoca in cui i Borbone regnavano in tutto il Sud. Per questo sembra addirittura un approdo naturale la scelta di Urbano Cairo di chiedere a Ugo Cilento di disegnare e realizzare la cravatta ufficiale della squadra allenata da Valter Mazzarri. L’eleganza, il calcio e i suoi interpreti, in alcuni casi possono rappresentare abbinamenti virtuosi.

(Intervista a Ugo Cilento nel file allegato).

Per Cilento, che recentemente è diventato titolare della produzione di cravatte per la Reggia di Caserta, l’idea di creare e dedicare a professioni, arti o simboli le sue meravigliose cravatte, trova ispirazione anche nel calcio.

CILENTO 1780 – La Maison Cilento vanta una storia familiare straordinaria e unica che si tramanda da secoli e rappresenta oggi una delle realtà aziendali più rilevanti del mondo della Moda Italiana.

La Casa attualmente ha sede alla Riviera di Chiaia, nella splendida cornice di Palazzo Ludolf, ed è guidata da Ugo Cilento, brillante figura che rappresenta l’ottava generazione della storica dinastia che con impegno, creatività e grande serietà è riuscita a far conoscere ed apprezzare lo stile Napoletano nel mondo.

Le cravatte Cilento, sia foderate che sfoderate, vero capolavoro di stile e di arte sartoriale riconosciuti a livello internazionale, sono realizzate in Twill di pura seta prodotta dalle migliori Case Italiane ed Inglesi e vengono confezionate rigorosamente a mano ed esclusivamente in laboratori Napoletani seguendo le regole e le proporzioni dettate dalla grande esperienza Partenopea. Accanto alle raffinate ed esclusive fantasie, la Cilento ha realizzato cravatte “a tema” dedicate al mondo dei mestieri e delle professioni, degli sport, dell’arte e tante altre che esaltano le eccellenze della cultura campana.

SHARE