Danni all’onore e all’immagine. Equitalia costretta a risarcire

1109

Per la prima volta il Tribunale di Napoli riconosce il danno al buon nome, all’immagine ed al decoro di un contribuente che era stato vittima di un ipoteca illegittima sulla casa da parte di Equitalia, precendente agenzia di riscossione, accogliendo le difese dell’avvocato Angelo Pisani. L’avvocato, ha commentato la sentenza dichiarandosi “soddisfatto” in quanto “i principi espressi possono garantire tutela a tanti tartassati”. Ottocento euro il compenso riconosciuto dal Tribunale alla persona coinvolta a titolo di risarcimento unicamente del danno al buon nome, all’immagine e all’onore di quest’ultimo patito  a causa l’illegittima iscrizione di ipoteca sui beni di sua proprietà, si legge nella sentenza.

SHARE