I diaconi campani riuniti a Pompei con il cardinale Stella

270

Il diaconato, antico ministero cristiano che ha le sue radici nella Bibbia, precisamente negli Atti degli Apostoli, quando furono istituiti dalla Chiesa di Gerusalemme con compiti di servizio, per curare i bisogni della comunità e consentire agli apostoli di dedicarsi all’annuncio dell’Evangelo di Gesù Cristo. Un ministero che ha ritrovato la sua dimensione nel soffio dello Spirito Santo che fu il Concilio Vaticano II, che reistituì il diaconato permanente, ordine sacro al quale possono accedere gli uomini sposati che, con le famiglie dedicano la propria vita al servizio delle comunità parrocchiali. Le centinai di diaconi campani si sono incontrati a Pompei per ascoltare la meditazione del prefetto della congregazione vaticana per il clero, il cardinale Beniamino Stella.

Il vescovo di Pompei, Tommaso Caputo, ha ricordato l’importanza della Vergine Maria nella vita del cristiano.

Dopo la celebrazione della preghiera dell’ora media l’incontro è stato aperto dall’arcivescovo metropolita di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe.