Elezioni amministrative 2018, si vota il 10 giugno: il caso Quarto

149

Il prossimo 10 giugno milioni di italiani saranno chiamati alle urne per le Elezioni comunali 2018. Anche i residenti di Quarto dovranno scegliere il nuovo sindaco tra sei candidati ed eleggere i componenti del consiglio comunale.

Negli ultimi 3 anni la città, che conta 41mila abitanti, è stata guidata dal sindaco Rosa Capuozzo, eletta sindaco nel giugno 2015 nelle liste di M5S e poi messa fuori dal movimento in seguito ai forti contrasti con la dirigenza nazionale.

L’ex sindaca si ripresenta per le prossime amministrative e sarà sostenuta da due liste, la civica ‘#Coraggio Quarto’, in cui era confluita dopo l’uscita da M5S, ed ‘Italia in Comune’, partito nazionale fondato pochi mesi fa e supportato da diversi amministratori locali, tra i quali Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, e Alessio Pascucci.

In gara per la poltrona di sindaco c’è anche Davide Secone, leader dei comitati locali e presidente di Quartograd, è sostenuto da due liste: un’altra città e Davide Secone Sindaco.

Mancheranno il m5s e il partito democrativo. Escluso dalla tornata elettorale inoltre il candidato sindaco del centrodestra Massimo Carandente Giarrusso e le liste, ben sei, a suo sostegno. La commissione elettorale non ha ritenuto valida la candidatura dell’ex primo cittadino, in carica dal 2011 al 2012.
Su Giarrusso, secondo quanto emerso finora, penderebbe ancora una sentenza di incandidabilità, per fatti risalenti al periodo dello scioglimento per camorra, avvenuto nel 2013, del Comune flegreo.

SHARE