Falso cieco assunto al Comune di Napoli, sorpreso sullo scooter: sequestrati 110mila euro

158

2 immobili, 1 terreno e diversi conti corrente per un valore di 110mila euro sono stati sequestrati dai Finanzieri del Comando Provinciale di Napoli a conclusione di un’articolata indagine, coordinata dalla 2^ Sezione “Pubblica Amministrazione” della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli che ha consentito di individuare un falso cieco che truffava l’Inps.

In particolare, i militari del I Gruppo Napoli, a seguito di numerosi appostamenti e pedinamenti, hanno acquisito rilevanti elementi indiziari a carico di un 46enne per “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche” di oltre 110.000 euro.

In numerose circostanze, le Fiamme Gialle hanno sorpreso il falso invalido con lo status di cieco civile mentre camminava in giro per la città, alla guida dello scooter, talvolta con passeggero a bordo.

Ed è proprio da uno dei pedinamenti che i Finanzieri sono riusciti a risalire al luogo di lavoro del “falso cieco”, assunto dal 2001, come centralinista non vedente del Comune di Napoli, mansione rientrante tra le posizioni previste dalla Legge 68 del 1999, finalizzata all’inserimento e all’integrazione lavorativa delle persone disabili.

Infine, i militari hanno scoperto che il “falso cieco” era anche in possesso di una regolare patente di guida; l’ultima visita medica per il rinnovo attestava infatti la sua capacità visiva a ben 8 decimi per occhio.

SHARE