“Festa della legalità e dell’inclusione” all’Istituto “Sulmona-Leone” di Pomigliano d’Arco

185

Inclusione e cultura della legalità passano per la famiglia e dalla scuola. Due pilastri dove il secondo è oggi più solido perché poggia sulle istituzioni che, come la Regione Campania, garantiscono risorse e sostegno come i progetti Scuolaviva (con l’apertura degli Istituti anche al pomeriggio e soprattutto nelle aree a rischio) e il trasporto scolastico garantito a quasi 100 mila famiglie”. Così il presidente della Regione Vincenzo De Luca alla presentazione della festa della legalità e dell’inclusione che si è svolta nell’Auditorium dell’Istituto comprensivo scolastico Sulmona-Leone di Pomigliano d’Arco.
Insieme al presidente della Regione sono intervenuti la dirigente scolastica Anna Oragano, il Corpo docente, gli alunni e il personale dell’Istituto al fianco del il Sindaco di Pomigliano d’Arco Raffaele Russo. Proprio la preside dell’Istituto pomiglianese ha illustrato i principali progetti in cui l’istituto è impegnato per la formazione e l’uso consapevole del web, la lotta e il contrasto al mobbing, l’inclusione dei disabili intrapresi in sinergia tra scuola e territorio. Temi per i quali la scuola è stata più volte premiata, divenendo partner dell’Unesco. In questa direzione l’annuncio della preside di un accordo, che sarà stipulato domani, con la polizia postale per supporto e vigilanza sull’uso e abuso del web e per il contrasto a fenomeni gravi come la manipolazione dei minori con giochi criminali che spingono al suicidio come la Balena blu.
Ricerche e sperimentazioni che, da anni, vengono condotte nella scuola in partenership con il Suor Orsola Benincasa e la Federico II. L’intervento del Governatore De Luca si è conclusa con una visita allestita con i lavori artistico-pittorici più significativi degli alunni.

SHARE