Uno dei due, il passeggero dello scooter, ha puntato l’arma contro i poliziotti, ma è stato immediatamente disarmato, così come il conducente del ciclomotore.

Dopo una breve ma intensa colluttazione, l’arma è stata letteralmente strappata dalle mani del ragazzo. Si tratta di una semiautomatica MP 446 Viking calibro 9×19 parabellum, con matricola abrasa, proiettile in canna e caricatore rifornito di 6 colpi 9×19 Luger. Nelle tasca dei due giovani sono stati trovati tre telefoni cellulari intestati a loro.

La perquisizione effettuata nella casa di uno dei due, nella zona del Pallonetto di Santa Lucia, ha portato al rinvenimento di una pistola semiautomatica con matricola abrasa, calibro 7,65 marca Galesi, con caricatore con 3 proiettili, un porta tesserino con una placca della Guardia di Finanza e 53 proiettili di vario calibro. Tutto il materiale illegalmente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro ed i due giovani portati nella casa circondariale di Napoli Poggioreale.

CONDIVIDI