Nabilah, in via Spiaggia Romana 15, sorge ai piedi di un promontorio che custodisce i resti della Villa dell’Imperatore Servilio Vatia. Ed è proprio quel promontorio, insieme alla spiaggia, a diventare proscenio dello spettacolo “La Notte delle Candele nella Villa delle Fate”, primo appuntamento inserito nella rassegna #LibereEmozioni, organizzata da Nabilah, in mediapartnership con Napoli da Vivere, il primo blog nato a Napoli per raccontare le cose più belle della città. La rassegna inizia il suo percorso giovedì 7 giugno (apertura Nabilah: ore 18.30; inizio spettacolo: ore 21.30), con una trilogia di eventi, curati nell’ideazione e nella direzione artistica da Itinerari Storici Enigmi Alchemici nelle vie di Napoli. A completare la trilogia, “Solstizio d’estate. La Notte di San Giovanni” (21 giugno) e “Inno a Iside. La Madre” (12 luglio).

Con “La Notte delle Candele nella Villa delle Fate”, format e idea originale di Laura Miriello, curato nella regia da Rolando Attanasio, il pubblico vivrà una magica favola.
In scena, Angela Rosa d’Auria, Marilia Marciello, Claudia Simonetti e Peppe Villa.

Con loro, le fate del bosco di Shakespear “salteranno fuori” dalla commedia “Sogno di una notte di mezza estate” e arriveranno sulla spiaggia per far vivere agli umani “la notte delle candele”. La leggenda celtica narra che le fate nacquero da una goccia di rugiada sciolta ai primi raggi del sole. La goccia di rugiada cadde nei fiori facendo nascere una piccola fata. Alcune notti, le fate accendono le candele vicino al mare per far rinascere la luce nell’oscurità. Titania Falena Fatina e Oberon metteranno in scena una nuova storia ispirata al sogno di una notte di mezz’estate. I resti romani della Villa dell’Imperatore Servilio Vatia sul mare diventeranno il teatro della magica favola. Le fate, accompagnate dalla musica e avvolte in luci soffuse, condurranno gli spettatoti nel sogno sulla spiaggia illuminata dalla luce di piccole fiammelle, dove saranno tracciati sulla sabbia i magici cerchi delle fate e dove verrà messo in scena l’ultimo atto della “Notte delle Candele”.

Le fate, guidate da Oberon, regista dell’inedito spettacolo, sceglieranno un gruppo di umani che saranno condotti nei cerchi luminosi. Solo ai prescelti le fate regaleranno la magia della veggenza, il potere di conoscere il loro futuro, l’unico vero potere che può risvegliare dall’indifferenza l’animo umano. Al culmine dello spettacolo la musica compirà l’ultima magia, emozionare gli umani con il potere delle favole delle fate e delle candele.

A tutti i partecipanti resterà un ricordo della magia. Ognuno tornerà a casa con la sua candela fatata.

La rassegna #LibereEmozioni segna anche l’inizio di una collaborazione importante e prestigiosa tra Nabilah e Napoli da Vivere. “Napoli da Vivere è il primo blog nato a Napoli per raccontare il meglio della nostra città – raccontano Brunella, Francesco e Rino Mastropaolo, che portano avanti questa realtà insieme a Filippo Sarnelli –. Fin dal 2009, il nostro obiettivo è sempre stato quello di informare e segnalare i migliori eventi, locali e le migliori cose da fare a Napoli e all’ombra del Vesuvio. Da sempre abbiamo deciso di portare in alto quanto di bello Napoli ha da offrire. Beni paesaggistici, patrimonio artistico e culturale, tradizione enogastronomica; quelle che riteniamo siano le più grandi risorse per Napoli. Ogni giorno ci impegniamo a trasmettere i colori, la storia, la vita e il fermento di Napoli a cittadini e turisti. Napoli da Vivere è una scelta, quella di credere in Napoli e di investire nel suo futuro”.

Costo biglietto spettacolo: 10 euro
Apertura Nabilah: ore 18.30
Inizio Spettacolo: ore 21.30

Servizi:
Food
Drink
Parcheggio

Info e prenotazioni: 3396931169 oppure 3206875887