A Marco Tardelli e Mimmo Carratelli il “Premio Carlo de Gaudio”

289

E’ stato Marco Tardelli, uno dei protagonisti della vittoriosa finale mondiale dell’11 luglio dell’82 di Madrid contro la Germania, ad aggiudicarsi la prima edizione del “Premio Carlo de Gaudio” dedicato alla memoria del dirigente sportivo napoletano che era a capo della spedizione azzurra in Spagna della Nazionale Italiana guidata da Enzo Bearzot. La consegna corso di una cerimonia che si è tenuta al ristorante Le Arcate.

Il Premio, fortemente voluto da un gruppo di amici di Carlo de Gaudio, è stato consegnato dai figli Chantal e Ugo. Un altro dei premi, creati appositamente dall’artista napoletano, Lello Esposito, è stato consegnato al giornalista Mimmo Carratelli, editorialista del Mattino.

Alla manifestazione, condotta dal vicepresidente nazionale dell’Ussi, è intervenuto anche il presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna, il presidente della LND, Cosimo Sibilia, l’ex presiene della FIGC, Giancarlo Abete e l’ex presidente del Napoli, Corrado Ferlaino.

Il “Premio Carlo de Gaudio” è stato realizzato con il sostegno dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti e con il contributo dell’artista Lello Esposito e di Daniele Tamburrini e Gianni Pignatelli titolari delle Arcate. L’emozione di Chantal de Gaudio

SHARE