Il ministro Di Maio a Pomigliano: “Faremo crescere il Sud”

80

Dopo la visita in ospedale all’operaio Fca licenziato che aveva cercato di darsi fuoco, il vice premier e ministro allo Sviluppo economico Luigi Di Maio è arrivato questa mattina intorno alle 7 a Pomigliano d’Arco, la sua città, per un giro nei padiglioni dello stabilimento “Leonardo”.

Con lui Gianni De Gennaro e Alessandro Profumo, rispettivamente presidente e amministratore delegato della fabbrica che due giorni fa ha celebrato la costruzione della fusoliera numero 1500 per gli aerei Atr.

“Il Nord, ha detto Di Maio, da solo non ce la fa, se non cresce il Sud. Il lavoro lo creano le imprese grandi e piccole, che nel mezzogiorno hanno una grande funzione sociale.

La visita è proseguita nell’hangar Leonardo: “Questa azienda, ha sottolineato Di Maio, è un esempio di modello che funziona.

Sulla politica estera ha confermato di volere restare alleati degli Usa e della Nato, ma di dialogare anche con la Russia.

E sull’immigrazione ha affermato che il Governo è pronto a collaborare con la comunità europea ma nell’interesse degli italiani.

SHARE