Napoli, nasce il primo consultorio per le donne con disabilità

14

Nasce a Napoli, all’Ospedale Annunziata, il primo consultorio per le donne con disabilità. Si tratta del terzo esempio di buona sanità in Italia quello realizzato dalla Asl Na1 che ha provveduto all’acquisto della sedia ginecologica per donne con disabilità. A parlarcene Rosetta Papa direttore unità operativa complessa Salute Donna.

Il presidio sanitario dell’Annunziata ha come suo mandato istituzionale la tutela della salute della donna e del bambino e nel tempo sta potenziando in termini di accoglienza e presa in carico soprattutto di comunità fortemente a rischio socio-sanitario. E’ stato anche acquistato un ecografo ad alta sensibilità per effettuare il test prenatale, come il test combinato (bitest e translucenza nucale), basato sulla misurazione ecografica di parametri anatomici e funzionali del feto e sul risultato di esami ematochimici. Questo test rientra nei nuovi Lea e verrà offerto subito dopo l’inaugurazione a tutte le gravide. come conferma il ginecologo Ciro Picardi.

E mentre i comitati di cittadini chiedono che l’Annunziata e l’Ascalesi restino un punto di riferimento per il quartiere all’esterno il degrado invade le strade di arrivo agli ospedali. Siringhe di tossicodipendenti ricoprono marciapiedi e riempiono le aiuole, dove ogni giorno mamme e bambini transitano per raggiungere gli ambulatori. Uno scandalo a cui il comune di Napoli e Asia devono in tempi rapidi mettere fine.

SHARE