Napoli, sette nuovi sacerdoti: la cerimonia al Duomo con il cardinale Sepe

327

“E’ un compito difficile trasformare i deserti, le steppe, i luoghi aridi della nostra società in campi che producano solidarietà e giustizia, oppure rialzare quanti sono caduti sotto il peso dell’egoismo e della violenza, o anche rinforzare le mani deboli di chi, come i giovani, hanno perso coraggio e speranza.

Nulla è impossibile a Dio! È la risposta che lo Spirito vi dà, a condizione che rimarrete sempre fedeli e coerenti al patto ed all’alleanza che avete stabilito con Cristo Signore. “
Lo ha detto il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, durante la celebrazione eucaristica che ha visto l’ordinazione di 7 diaconi:
DON SIMONE BUONOCORE DI SAN GIORGIO A CREMANO
DON ANTONIO GERMANO DI TORRE DEL GRECO
DON ANTONIO IAVARONE DI CASORIA
DON GIOVANNI DANIELE PICCOLO DI CASALNUOVO
DON FERDINANDO SILVESTRINI DI PORTICI
DON VITO STARACE DI SCAMPIA NAPOLI
DON ANTONIO TRAPANI DI CASORIA.

Cari Ordinandi, teniamoci uniti strettamente a Cristo, la linfa vitale che ci permette di vivere e donare la nostra vita alla nostra gente, ha concluso il cardinale.

Saranno circa diecimila i pellegrini che, il 3 e 4 ottobre, dalla Campania andranno ad Assisi per offrire l’olio che alimenterà la lampada votiva di San Francesco.

Tantissime le prenotazioni dei fedeli che si rivolgono alle parrocchie per assicurarsi il trasferimento nella cittadina umbra, un posto in albergo e la presenza in Basilica e nella piazza principale.
Intanto, è partita la fase della raccolta dell’olio che si stanno preoccupando di offrire organizzazioni agricole, coltivatori, produttori, ma anche famiglie e singoli cittadini.

SHARE