Nino Taranto, Luisa Conte e Pupella Maggio nel presepe realizzato dalla Theotokos nella chiesa di San Ferdinando

130

C’è il volto di Nino Taranto, quello di Luisa Conte o di Pupella Maggio, lo sguardo di Aurelio Fierro o quello di Enzo Cannavale, sullo sfondo il Gambrinus, Palazzo Reale e la chiesa degli artisti. I pastori del presepe monumentale inaugurato oggi nella chiesa di San Ferdinando, realizzato dagli artigiani dell’associazione Thetokos su richiesta del rettore della chiesa Monsignore Lino Silvestri, sono gli artisti che negli anni hanno avuto il loro funerale all’interno della chiesa di piazza Trieste e Trento.
Un lavoro di salvaguardia della tradizione artigianale svolto dall’associazione Thetokos, il cui impegno ha anche una forte matrice sociale, come confermano Rosanna Capano Stornaiolo, presidente di Theotokos e Marino D’Angelo, vicepresidente dell’associazione.
Alla conferenza stampa, moderata dalla giornalista Francesca Scognamiglio Petino, sono intervenuti anche il vicesindaco di Napoli, Raffaele Del Giudice e il presidente della municipalità Chiaia, Francesco de Giovanni.

SHARE