Reparto chiuso all’ospedale del Mare per festa primario, ministro Grillo a Napoli: “Pensavo fosse fake news”

570

Dopo la chiusura di un intero reparto, quello di Chirurgia Vascolare del nuovo Ospedale del Mare a Napoli per consentire a medici e infermieri di partecipare alla festa organizzata in un locale a Pozzuoli dal neo primario per celebrare il nuovo incarico, il ministro della Salute Giulia Grillo ha inviato immediatamente gli ispettori del Nas e questa mattina è arrivata nel capoluogo partenopeo per meglio comprendere la vicenda.

Prima di recarsi personalmente all’Ospedale del Mare nel pomeriggio, il ministro ha fatto tappa al Monaldi dove ha incontrato le mamme dei bimbi trapiantati di cuore e in attesa dell’intervento salvavita nel reparto di cardiochirurgia, polo di riferimento del Sud.

Intanto i carabinieri del Nas che ieri si sono recati all’Ospedale del Mare, dove nella notte tra il 6 e 7 luglio l’Unità operativa di Chirurgia vascolare è rimasta chiusa perché il personale, tra ferie e turni, aveva partecipato alla festa del primario Francesco Pignatelli, indagano per interruzione di pubblico servizio.

I Nas hanno acquisito la documentazione nell’ambito delle indagini relative alla denuncia del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.
Per Pignatelli, il direttore generale dell’Asl Napoli 1 centro Mario Forlenza ha confermato la sospensione sine die e la sostituzione con Massimo Tatafiore che guiderà il reparto fino al termine degli accertamenti in corso.

SHARE