Home Attualità Quali prospettive nelle professioni dello spettacolo? Confronto alla Federico II tra esperti

Quali prospettive nelle professioni dello spettacolo? Confronto alla Federico II tra esperti

89
Spettacolo e professioni

Si parlerà de “Le professioni dello Spettacolo. Le prospettive” mercoledì 18 aprile alla Federico II. Al tavolo Giancarlo Alfano, coordinatore del Corso di Laurea in Discipline della Musica e dello Spettacolo. Storia e Teoria, ha riunito Rosanna Purchia, general manager del Teatro di San Carlo, Maurizio Gemma, direttore uscente Film Commission Campania, Tommaso Rossi, musicista e direttore artistico associazione Alessandro Scarlatti, Giuseppe Colella, presidente Coordinamento Festival Cinematografici Campani, Luigi Barletta, documentarista e docente Tecniche di ripresa audiovisiva, e Domenico Matania, co-founder Napulitanat. L’iniziativa è un’occasione per presentare a tutti, e in particolare agli studenti della Federico II interessati alle attività del mondo dello spettacolo, il sistema del lavoro e le prospettive che si aprono oggi a chi intraprende una carriera professionale nell’ambito dello spettacolo, musicale, teatrale, dell’audiovisivo.

Proprio a questo scopo si è deciso di mettere fianco a fianco i responsabili di alcune delle maggiori Istituzioni dello spettacolo in Italia e gli operatori che lavorano nell’ambito delle produzioni indipendenti e delle associazioni culturali. Gli operatori che si occupano della produzione, l’organizzazione, il supporto e la diffusione dello spettacolo sono infatti estremamente diversificati. Si tratta di un mondo professionale caratterizzato da grandi pulsioni dinamiche, in cui l’inventività e il cambiamento sono elementi di primo rilievo.

L’iniziativa sarà aperta dai saluti di Arturo De Vivo, Prorettore dell’Università Federico II, e di Edoardo Massimilla, Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Ateneo.

L’appuntamento è mercoledì 18 aprile, alle 11, nell’Aula Pessina, presso l’edificio centrale, in corso Umberto I, 40, a Napoli.

SHARE