Rottura e riparazione. Rotture simboliche, materiali, emotive che segnano con cicatrici profonde e riparazioni possibili e impossibili cercando di rimettere insieme i pezzi.

E’ il tema che si sviluppa attorno allo spettacolo “Un attimo prima”, ideato da Gabriella Salvaterra, del Teatro de Los Sentidos fondato da Enrique Vargas.

Un attimo prima è la seconda tappa di una ricerca nata del 2015 “Dopo”, un’installazione sensoriale abitata, dove parlano gli ambienti e le cose, e dove si crea un percorso in cui la forza dell’esperienza è affidata ai luoghi immaginari in cui i viaggiatori-spettatori si muovono in libertà.

In questo spettacolo, in scena a Palazzo Fondi, nell’ambito del Napoli teatro Festival, l’esperienza è per un gruppo più numeroso di viaggiatori. Si tratta di un percorso, in cui ogni viaggiatore costruisce la sua storia, un luogo in cui far scaturire la memoria, quella del corpo e quella personale, in cui creare le condizioni per un’esperienza profonda e poetica.

SHARE