“Visitare gli infermi”. Il nuovo cammino pastorale della Chiesa di Napoli

113

Sul solco delle sette opere di misericordia continua il cammino pastorale della Chiesa di Napoli, giunta alla meditazione della quinta opera: visitare gli infermi, a cui il cardinale arcivescovo Crescenzio Sepe, ha dedicato il consueto incontro con il clero e gli operatori pastorali nel centro di spiritualità di Pacognano, Vico Equense, dei padri Salesiani. Un impegno che si concretizza nello stretto rapporto tra i cristiani e gli ammalati, in cui Gesù il Cristo, Crocifisso, Risorto e Veniente, si è identificato sul legno della croce, un invito quindi ai parroci e ai parrocchiani di essere sempre più presenti nelle vite degli ammalati che vivono in ogni luogo della città e dei paesi vicini. Visitare gli infermi vuole essere quindi un modo per ricercare sempre di più il malato, stargli accanto nella sofferenze per ricordargli la gioja che Cristo, presente accanto a lui, nelle sue piaghe, arreca alla sua vita provata dal dolore; ed eliminare quelle solitudini provocate dal tempo in cui viviamo. Al centro delle giornate di Pacognano la nuova evangelizzazione, meditando, a partire dalla Parola di Dio, sui nuovi mezzi che la chiesa e i cristiani devono adoperare per annunciare, nella testimonianza, sempre più al mondo il Vangelo di Gesù.